STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Giornata di studio...=Pirina la rumenala dolce timida martinatroia per viverela mia puppona parte secondaUna bella convivenza con i miei suoceriex amanteun nuovo mondo
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

archivio a luci rosse
Scritta da: feefet (2)

La mia collega... gran ficona mora 40enne capelli lunghi un po ricci. Sempre tacchi a spillo alti altissimi MMMMM c'ha du tette e un culo che solo a vederli mi farei una sega.
Stavamo sistemando un po di scatoloni con tante carte, l'archivio del nostro datore di lavoro, fa caldo. Lei con un completo elegante rosso con gonna altezza ginocchio e giacca, e una maglia nera. Stivali sotto il ginocchio aperti in punta e sul tacco 12 a spillo. I suoi piedi che intravedo mi eccitano tantissimo... calze nere velate e smalto rosso MMMM divini piedi fasciati da questi stivali aperti.
Verso le 11 dice che fa caldo, io già ero in maglietta mezze maniche. Si toglie la giacca MMMMM. Ha una canottiera accollata ma con le braccia nude.... alza le braccia per legarsi i capelli MMMMMM che ascelle lisce lisce.
Con la scusa dei muscoli (lei dice che va in palestra) le faccio i complimenti per il tricipite. Le non ci capisce nulla e allora le faccio fare delle mosse e resistenze per farglielo lavorare... con la scusa le accarezzo il braccio e facendo finta di nulla sfioro i suoi seni..... a un certo punto le faccio alzare il braccio, con l'avambraccio piegato dietro la testa... proprio per far lavorare il tricipite. Lo faccio apposta per vedere le sue ascelle.. mi arrapano tantissimo le ascelle depilate e lisce.. e le sue sono cosììììì depilate, lisce, belle.
IO: WOW che belle ascelle che hai Paola!!!!!
LEI: Si, sudate na cifra.... che schifo
IO: fammi sentire che odore hai
LEI: ma sei scemo??
IO: perchè ti vergoni?
LEI: no ma mi fa schifo
IO: cosa?
LEI: se puzzo.
IO: sentiamo... se puzzi te lo dico, se non puzzi ti do un bacio.
LEI: dai dobbiamo finire di lavorare
IO: prima sentiamo se sai di qualcosa
LEI: si vabbe ma sbrigate.
Con il naso struscio delicatamente il limite esterno dell'ascella sinistra, lei ha il braccio dietro la testa. annuso molto rumorosamente...
IO: non sai di niente
LEI: cazzo dici... so tutta bagnata.
IO: bè l'ascella bagnata può essere scomoda, meglio altro... bagnato (e faccio l'occhiolino)
Paola non capisce o fa finta di niente.
IO: allora il bacio?
Paola mi offre la guancia.
IO: ma il bacio è sull'ascella che non puzza!!!!!!
LEI: ma sei scemo? che schifo.....
IO: ha mai avuto le ascelle baciate?
LEI: NO
IO: ora inizierai a scoprire un mondo
Mi avvicino all'ascella, il braccio l'ha lasciato sempre alzato con in mostra la sua ascella... sposta il braccio più indietro, per aprire ancora di più l'ascella... manco fossero le gambe. La bacio sul limite esterno, un altro un po più interno... Lei fa uno scatto....
IO: fastidio? solletico?
LEI: NO.....
allora la bacio di nuovo... baci umidi, Paola rimane immobile e zitta...
IO: ti piace?
LEI sta zitta
Allora delicatamente inizio a far scorrere la mia lingua sulla sua ascella... Paola freme... mmmmm mugugna sommessamente, piano piano MMMMM......
Con una mano le accarezzo il culo e mi struscio col mio cazzo ormai paletto alla sua coscia MMMMM
Mi alzo e la bacio in bocca... lei è con gli occhi chiusi.
LEI: non mi baciare.. Leccami l'ascella mi piace siiiiiiiii.
Allora le lecco l'ascella e le tocco il culo e passo sotto la gonna. Lei non dice niente. Ci sta. Purtroppo non ha autoreggenti ma collant. Allora le sollazzo il culo e la fica attraverso le calze e continuo a leccare l'ascella MMMM.
Con la mano destra passo sotto la canotta e le tocco le sise.. belle grosse e cerco i capezzoli sotto il reggiseno. Non dice niente, ci sta. Duri grossi lunghi MMMMM madonnamadonna
Mi struscio col cazzo e lei piano piano arriva a toccarlo da sopra i pantaloni.
IO oso: tiralo fuori
Mi apre i pantaloni, io l'aiuto... me lo prende in mano e inizia a segarmi. Io mi perdo con le dita tra i suoi buchi mentre continuo a leccarle l'ascella e pizzicare i capezzoli.
Ora sta godendo MMMM mugugna e si muove col bacino.....
LEI: Basta Marco facciamola finita. Può arrivare qualcuno.
IO: fregatene e godi
LEI: MMMMMM così non so che succede!!!!!
Le lecco l'orecchio, il collo, l'ascella sposto la canotta sopra le tette e inizio a succhiarle i capezzoli. La mano destra la incula e scopa attraverso le calze. Lei mi sega scappellandomi.
LEI: adesso voglio vederlo
Io spero almeno in una pompa, mi tiro giù i pantaloni. Mi guarda e si gode la scena della sua mano che lo scappella... MMMMM.
LEI: sei depilato!!!!!
IO: così è più bello e sensibile... sento meglio la tua mano e... la tua lingua
LEI: a bello non ti farò mai un bocchino
Mentre io continuo a darle piacere con bocca e lingua su ascella e capezzoli, con le dita sui buchi attraverso le calze (mi sembra che sia senza mutande ma non sono riuscito a vedere).... lei dimena il mio paletto con la mano.. veloce veloce e poi lenta, tirando la pelle fino in fondo MMMMMM porca madosca le sfoderei il culo sono arrapatissimoooooo.
LEI: MMMM continua veloce dietro... MMMMMMM
Trema muguna gode la sto praticamente inculando attraverso le calze.... ora la sto sbocchinando sul capezzolo... si muove col bacino come se stesse fottendo qualcuno MMMMMM
LEI: aaaaaAAAAAAAAAAA
E il bacino si muove velocemente sempre di più........... AAAAAAAAAAAAAA.
Sta urlando e tutto di un colpo si allontana con una mano sulla fica AAAAAAAA continua, si appoggia al muro e si piega e rialza sulle gambe MMMMMMMMMM.
Apre gli occhi mi guarda...
LEI: sei uno stronzo
IO: io???????
LEI: non so cosa e come hai fatto... ma sono venuta forte forte... che non succedi mai più.
IO: tesoro goditi il piacere.. guarda me invece.
E mentre lo dico mi sego piano piano e mi avvicino.
Lei mi bacia appassionatamente con la lingua. Non si stacca e mi prende il cazzo in mano.
Non ce la faccio più, glielo dico. Mi guarda e sorride con lo sguardo intrigante.
LEI: vieni.
E si sposta su una sedia. Si mette seduta e io in piedi davanti a lei coi pantaloni ormai ai piedi e il cazzo in tiro... tutto totalmente depilato
Ora mi sega con due mani, e con una ogni tanto mi carezza le palle.
IO: MMMMMM daiiiii dai su baciami Paola.
LEI: fottiti
Io mi tolgo la maglia, sono praticamente nudo se non fosse per le scarpe e i pantaloni abbassati. Alzo le braccia e lei vede le mia ascelle depilate.
LEI: fai schifo. Sei un porco depilato.
IO: non ti ha fatto schifo poco fa.
LEI: fanculo.
Ma continua a giocare con le mani e il mio cazzo.
Io mi strizzo i capezzoli, mi vede e alza una mano.. con l'altra non lascia mai il paletto. Inizia a toccarmi un capezzolo. Madona ci sa fare.... lo tintilla, gira intorno all'aureola, lo pizzica.
IO: così mi fai impazzire.. mo te scopo co tutte le calze.
Allora si alza, inizia a leccarmi capezzoli, fianchi... e piano piano anche le ascelle.
IO: allora anche a te piacciono le ascelle
LEI: da ora le adoro
Non so come ho fatto a resistere tanto... con una mano mi sega, tocca le palle e sotto... ma non il culo. Con l'altra mi accarezza fianchi e chiappe e con la bocca mi fa toccare il paradiso leccandomi i capezzoli...
IO: PAOLAAAAAAA SIIIIII MADONNNNAAAAA...
LEI: non bestemmiare
IO: ora sborrooooo
LEI: sei un lurido pezzo di merda
Accellera la mano.. veloce veloce e scappellato in fondo in fondo.
Io mi metto un dito in culo, se ne accorge e mi guarda schifata ma continua a segarmi.
IO: fallo tu... inculamiiii.
LEI: sei una troia.
Mi mette un dito in culo... praticamente mi incula fino in fondo, mi lecca e morde il capezzolo e continua a segarmi ma piano e fino in fondo......
IO: fammi sborrare.
Lei accellera mentre mi mordicchia il capezzolo e non so che fa col dito (forse il famoso massaggio prostatico?)... esplodo, schizzo, e quasi cado a terra.. mi sdraio semi nudo sul pavimento continuando lentamente a massaggiarmi il cazzo in un lunghissimo orgasmo.
LEI: comunque sei carinissimo... sto bene. Grazie Marco.
Si sdraia accanto a me, mi bacia e poi mi pulisce la cappella con la lingua che poi mi schiaffa in bocca... le nostre lingue si intreciano con la sua piena della mia sbroda MMMMMM.
Grazie Paola.. forse forse questo è solo l'inizio.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 57): 5.91 Commenti (174)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10