STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La notte più lungain campeggiofigaini....ZIA.....zione.....(dolce zia prima seconda)la priva volta di mia cogntaGli imprevisti della solita routinel’ultimo assunto,la domestica
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

un nuovo mondo
Scritta da: jack76 (1)

La prima volta che avevo incontrato Lisa, probabilmente avevo 14 anni, lei ne aveva 15 di più, era una bella ragazza, un po’ mattarella con un bel fisico, ma non che ci badassi troppo a quell’età. Mia madre mi diceva che era una un po’ strana.
Qualche mese fa, a distanza di 23 anni, per quegli strani motivi che non capisci ma accetti, tramite Clara una mia cliente che è anche sua amica, Luisa mi chiama sul cellulare, per chiedermi una consulenza per una vacanza. Facciamo tutto via mail con solo una telefonata e per me la cosa muore li.
Qualche giorno dopo, incontro Clara, che punto da un po’ senza grossi risultati e mi dice che Lisa l’ha aiutata dopo la separazione, che è separata e che si è mantenuta benissimo, ed è una persona molto allegra.
Non so cosa ho capito, fatto sta che trovo Lisa su FB, le chiedo l’amicizia che arriva in pochi minuti e inizio a sbirciare fra le foto. Wow, 50anni portati da dio, con un fisico fantastico e tanta sensualità.
Nel frattempo mi arriva un messaggio in chat ed è proprio lei, iniziamo una bella chiacchierata e vedo che apprezza i miei complimenti, me ne fa altrettanti e non si fa problemi a parlare di cose più intime con me, che in fondo, sono quasi uno sconosciuto.
Sono li a pensare se valga la pena provarci, che mi arriva un messaggio di invito a cena per parlare della prossima vacanza. Mi dico che forse ho frainteso tutto e che i 15 anni di differenza sono davvero troppi per lei e quindi mi preparo con pc e cataloghi e mi presento alla cena.
Mi accoglie una donna giovane (altro che 52 anni) sorridente e straordinariamente sexy. Ha una camicetta a fiori scollata che mostra un decolté abbondante ma ancora abbastanza sodo, pancia piatte e un paio di jeans attillati che disegnano un culo da favola. Le guardo i piedi, che io adoro, e sono piccoli e curati, in una scarpa aperta con tacco.
Un bacio veloce, un aperitivo e siamo a cena e iniziamo a raccontarci le nostre vite, sposato, separata, figli no, figli si, lavoro, amici e via.
Dopo un paio d’ore e un paio di bottiglie di rosso, finiamo la cena e ci mettiamo in salotto e iniziamo a parlare delle sue ferie. E lei mi si fa vicino. Il suo profumo è buonissimo e io continuo a guardarle dentro la camicetta e lei ad un certo punto se ne accorge. Li ho tremato e la serata ha preso una piega davvero imprevista.
Si alza di scatto e mi dice:
"allora, la smetti di guardami le tette? Cos’è non le hai mai viste? Dopo cosa vai vai in bagno e ti fai una sega?"
Io sono viola per la vergogna, ed inizio a balbettare delle scuse e aspetto di essere invitato ad uscire.
E lei riprende,
"bene, visto che non sai neanche dire quello che pensi, forse sei buono a fare altro avanti spogliati e mettiti in ginocchio."
Io non credo di aver capito bene, la guardo e lei con il dito mi fa segno di eseguire l’ordine.
Io in preda ad una paura illogica eseguo senza fiatare e dopo pochi secondi sono in piedi in mutande.
Lei allora incalza.
"Ho detto nudo e in ginocchio. Veloce. Metti giù la testa e non dire una parola finchè non te lo dico io e tieni gli occhi chiusi."
Eseguo l’ordine in preda al panico e per qualche minuto sento che esce dalla stanza e poi rientra. Io sono giù fermo e zitto con gli occhi chiusi.
Sento che mi viene alle spalle e mi infila qualcosa addosso e capisco essere un collare.
"Bene, ora sei mio, stasera ci divertiamo un po’, era tanto che volevo un cucciolo per giocare come piace a me. Avanti, cucciolo, lecca i piedi alla tua padrona."
io mi avvicino e inizio a leccare quei piedi che avevo già osservato e, non so perchè, vado subito in tiro di brutto. questa strana situazione mi eccita da morire.
Lei se ne accorge, mi guarda con occhi dolci e tremendi e mi dice:
"ho capito subito che avrei potuto divertirmi con te, sei uno che ama essere dominato, ma forse non lo sapevi, Bene, da stasera inizierai a scoprire quanto è bello essere MIO!"
Li è iniziato un nuovo mondo, ai piedi di Lisa.
Continua…

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 9): 1.89 Commenti (116)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10